Adobe Systems Creative Connection

Segreti per raccontare una storia con un’unica immagine

Ogni immagine racconta una storia, ma alcune ci coinvolgono più di altre. Ci fanno interrogare su quale evento esilarante o straziante sia appena accaduto, e ci fanno ipotizzare cosa succederà dopo. Questo mese, durante la nostra esplorazione dello storytelling, ci siamo chiesti come gli artisti riescano a raccontare un’intera storia con un solo fotogramma. Per questo motivo abbiamo chiamato un paio di esperti: l’artista di locandine di film Kyle Lambert e la fotografa Alina Schessler. 

 Raccontare Una Storia Senza Fine

Per quanto riguarda il lavoro di Kyle sulle locandine dei film, il trucco sta nel catturare giusto quello che serve della storia per solleticare gli spettatori, senza svelarne i segreti. “Quando ho creato la locandina per Stranger Things”, dice Kyle, “c’era un elemento importante che non andava svelato – il mostro – così lo abbiamo evocato con un’aura inquietante che facesse percepire il genere horror, senza svelare di più”.

Il primo passo di Kyle in ogni nuovo progetto è quello di farsi un’idea della storia e di iniziare con una prima bozza. “In questa fase, l’enfasi sta nel cercare di risolvere il problema dal punto di vista visuale. È necessario capire quali elementi devo includere e dove è meglio posizionarli nella composizione in modo che la gente possa leggerla in modo rapido. Hai a disposizione solo un secondo di attenzione per far passare un’idea, perciò tutto si basa sulla chiarezza e sulla semplicità”.

Immagine gentilmente concessa da Kyle Lambert

Ci sono molti modi per affrontare il problema. È possibile utilizzare un simbolo, dice Kyle, come la scarpa per rappresentare Cenerentola. Altre volte l’approccio è più esplicito, con la raffigurazione dei personaggi principali, dell’ambientazione e persino di un’intera sequenza. “Gran parte del lavoro sta nel capire quando a fondo della storia si desidera andare. Se, per esempio, c’è un finale spaventoso, si potrebbe voler accennare in qualche modo senza indicarlo esplicitamente”.

Anche la tonalità aiuta a raccontare la storia, e qui il colore è critico. La fantascienza tende al blu, mentre le commedie romantiche virano verso le combinazioni di colori più calde. “Puoi guardare rapidamente un lavoro e, solo attraverso i colori, capire qualcosa sulla relativa opera. Ma come artista, vuoi anche esplorare qualcosa di nuovo, diverso ed eccitante, perciò lavori per creare un’immagine unica all’interno di questi vincoli”.

Trovare La Storia Nelle Immagini Stock

Nonostante il lavoro di Kyle non preveda solitamente l’uso di immagini d’archivio, ha appena completato per noi un sorprendente progetto – una scena fiabesca di un altro pianeta piena di storie in attesa di essere raccontate, e costruita interamente a partire da immagini stock. Per il progetto, ha utilizzato un’illuminazione e dei colori caldi per evocare una sensazione magica, aggiungendo elementi tratti dai temi delle favole tradizionali.

Fotografare La Storia Di Una Vita

La fotografa Alina Schessler è una maestra quando si tratta di catturare emozioni autentiche. I suoi soggetti più comuni sono le persone, specialmente nel momento del matrimonio.

Alina ci ha detto che ci sono alcune strategie chiave per raccontare una storia in una fotografia. In primo luogo, evitare le foto in posa – una foto spontanea racconta sempre una storia migliore, anche se il fotografo ha contribuito a creare il momento. “Se una famiglia è seduta a un tavolo, ad esempio, si tratta di una situazione pianificata, ma il momento in cui scatti la foto può comunque essere ancora un momento reale, quando ti trovi proprio lì con la famiglia e i componenti ridono tutti insieme. È un momento preparato ma reale”.

Alina ha diverse strategie per aiutare a creare momenti come questo. Per esempio, chiede alla gente di sussurarsi segreti l’un l’altro o di camminare, e il movimento fa sì che l’immagine non risulti rigida e pianificata.

Uno degli elementi più critici in un’immagine autentica, secondo Alina, e impossibile da falsificare: i soggetti devono sentirsi a proprio agio con il loro fotografo. “La cosa più importante, quando si tratta di catturare la storia, è che la persona si senta a suo agio con te. In questo modo possono essere espresse delle emozioni reali”.

 Abbiamo Altre Storie Da Raccontare

Se sei interessato a scoprire il tuo modo di raccontare storie digitali, scopri i suggerimenti di alcuni esperti di Adobe , e prova tu stesso a creare una storia con Adobe Spark.

Continua a seguirci questo mese sul sito del Blog di Creative Cloud mentre parliamo con altri esperti, inclusi alcuni video storyteller e un fotoreporter. Inoltre non perderti la nostra galleria selezionata di immagini di Adobe Stock che raccontano storie.

 

Immagine di copertina di Alina Schessler

##